Cenare in un ristorante tipico anche se si hanno intolleranze alimentari

ristorante tipico

A chi non piace cenare fuori casa, specialmente durante la bella stagione, magari a degustare piatti tipici locali dal gusto inconfondibile della cucina genuina? A tutti, chiaramente, ma non tutti hanno la possibilità di farlo. Chi ha delle gravi intolleranze al lattosio o al glutine, per esempio, si trova spesso costretto a rinunciare al piacere di una cena tra amici, conscio delle sue esigenze e con il pensiero di non dover essere di peso a nessuno per la scelta del locale. La tecnologia però è di grande aiuto oggi, infatti, grazie alla Carta d’identità alimentare, cenare in un ristorante di prodotti tipici può essere fattibile anche per chi ha intolleranze o allergie.

Cenare in un ristorante tipico in Sardegna

Prendiamo per esempio la Sardegna dove, se non manca la carne, di certo non mancano i formaggi e i prodotti tipici ottenuti con farine. Un vero disastro per chi ha intolleranze al lattosio e al glutine. Cercare un ristorante in Sardegna dove ci sia la possibilità di gustare comunque dei prodotti tipici, ma che abbiano un’alternativa agli allergeni citati, sembra arduo.

ristorante tipicoEppure, se si compila la Carta d’identità alimentare e la si invia al ristorante per tempo, c’è la possibilità di trascorrere una vacanza anche all’insegna del gusto, senza dover fare troppe rinunce o comunque sostituendo determinati prodotti con altri simili ma che non inducano a razioni pericolose o fastidiose.

Come si compila la Carta d’identità alimentare

La Carta alimentare è molto facile da ottenere. Basta semplicemente andare sul portale dedicato e iniziare a rispondere alla serie di domande specifiche. Si mette quindi la spunta a tutte le voci che rispecchiano le nostre esigenze alimentari e una volta completata questa fase, si salva il documento in PDF. Se si conosce la data delle vacanze, il documento può direttamente essere inoltrato al ristoratore via mail, diversamente si porta in formato cartaceo.

Un altro vantaggio dell’utilizzo della Carta alimentare è la possibilità di entrare a far parte di una grande community di persone che condividono gusti, problematiche, allergie, intolleranze e che quindi recensiscono i diversi ristoranti aderenti all’iniziativa per ogni specifica categoria.

Inoltre, un potente algoritmo incrocia tutti i dati inseriti dagli utenti, ovviamente con la massima attenzione per la privacy secondo la normativa vigente, e dei ristoratori che aderiscono alla community. I migliori nutrizionisti italiani hanno catalogato una vasta lista di alimenti secondo le loro caratteristiche e così consentono agli utenti di trovare il ristorante che possa accogliere le loro particolari esigenze, anche in Sardegna!