Site icon I Luoghi del Gusto e dello Spirito

Pizza Gourmet: Cos’è, Come Deve Essere, Ricetta

Pizza Gourmet

Così come altre discipline anche la cucina è un’arte in divenire che subisce influenze, modifiche e, altre volte, tenta di tornare alle origini quando il consumismo e l’economia si impadroniscono del buon mangiare e degli aspetti salutistici legati al cibo, fonte essenziale della nostra stessa vita.

Come la cucina fusion o altre tendenze, anche i piatti tipici e tradizionali spesso sono rivisitati, rivisti e ricreati con fantasia ed estro da cuochi e chef sempre più preparati, divenuti oramai uomini di spettacolo e di moda, oltre che trend assoluti.

Dopo l’hamburger gourmet, abbiamo una versione nuova di un piatto tipico italiano, o meglio, qualcosa in più di una rivisitazione: la pizza gourmet, una vera e propria prelibatezza che ripercorre la storia stessa di questo piatto incredibile italiano e utilizza ingredienti di altissima qualità, nonché una ricetta molto chiara e restrittiva. Una pizza, per dirsi vera gourmet, deve seguire principi solidi e una ricetta puntuale.

 

Cos’è

Come abbiamo detto la cucina è in divenire e da anni sta mutando anche a causa degli aspetti concorrenziali e spettacolari alla base di veri e propri show nel corso dei quali i migliori cuochi si mettono a confronto e tentano di innovare, ricercare e sperimentare proprio per dare qualcosa in più all’assaggiatore finale.

Oltre a questo, anche la filiera corta ed il km cosiddetto 0 (zero) sono caratteristiche molto ricercate da chi vuole mangiare cose buone e salutari, nonché spendere il giusto e non dover corrispondere balzelli tra tanti intermediari che si frappongono tra chi produce e chi consuma.

Anche l’occhio vuole la sua parte perché in fondo mangiamo prima con gli occhi, respiriamo il profumo del cibo con il naso e poi lo sentiamo con il gusto: l’impiattamento è fondamentale, ma anche la stessa digeribilità e leggerezza dei piatti proposti sono elementi da tenere in giusto conto, soprattutto quando si tratta di farinacei e di lievitatura.

Se l’innovazione e la ricerca parevano non voler metter mano su un piatto must della nostra cucina italiana, ritenuta da moltissimi, una delle migliori al mondo, qualche temerario ha voluto rivedere e rivisitare anche la pizza proprio per adeguarsi alle incessanti richieste dei clienti.

La pizza gourmet nasce da questa necessità di dare un tocco di modernità e nuovo ad una tradizione secolare, fondendo insieme futuro e passato e mirando alle nuove tecniche di lavorazione dell’impasto, nonché l’utilizzo di nuovi e più elaborati condimenti. Il tutto, senza rischiare di perdere l’essenza stessa della pizza.

Forse il primo a voler rivedere la pizza, nella sua versione più classica, è stato proprio Carlo Cracco che ha rivoluzionato la margherita subendo anche qualche critiche come si conviene ai rivoluzionari in ogni campo. D’altronde le abitudini sono dure a morire, ma quel tentativo ha avuto una ripercussione chiara nel mondo culinario ed altri chef si sono adoperati per rivoluzionare il concetto stesso di pizza: è nata così la pizza gourmet. Un’idea originale che già divide tra chi predilige la tradizione e chi, invece, apre le braccia all’innovazione.

 

Ricetta

La pizza gourmet non è altro che una rivisitazione moderna della classica pizza, ma, come tutti i piazzi innovativi, deve avere determinate caratteristiche per definirsi tale, da buongustai la qual cosa è riportata nel francesismo del nome stesso.

La ricetta della pizza gourmet deve seguire questi diktat:

La tendenza all’innovazione sta caratterizzando numerose pizzerie ed attività che cercando di stupire e di creare qualcosa che incontri anche solo i gusti di poche persone, invitandole ad assaggiare ed assaporare nuovi sapori. Molte pizzerie, infatti, propongono pizze con ingredienti davvero incredibili, dalle fave, al limone, addirittura alla frutta (fichi, etc.) e finanche il miele: tutti condimenti che avrebbero fatto storcere il naso a moltissime persone.

Per quanto concerne la tendenza e la moda della pizza gourmet, molti pizzerie si sono proprio trasformate in chiare attività gourmet e la offrono nel loro menù anche per cavalcare l’onda dell’entusiasmo che potrebbe scemare ovvero aver ancor più vigore.

In ogni caso, se volete davvero una pizza gourmet, diffidate come sempre dalle imitazioni spacciate come tali. I tratti distintivi di questa pizza sono:

Altrimenti non è gourmet!

Exit mobile version