Napoli, spesso al centro delle cronache non proprio positive, in realtà è una città fantastica, piena di storia di bellezze artistiche, di monumenti, di opere e di una vera e propria delizia gastronomica che ha fatto scuola e capolino in tutto il mondo: la pizza napoletana.

Immersi in un’atmosfera davvero unica con l’aria di Napoli e l’aroma del caffè napoletano che permea nell’aria, se passiamo da questa che era la capitale del Regno delle due Sicilie, non possiamo di certo esimerci dal mangiare una vera e prelibata pizza fumante, come solo le sapienti mani del pizzaiuolo (scritto proprio così) napoletano verace.

Se siete un turista straniero oppure un italiano che pensa la pizza sia più o meno uguale ovunque e non ci siano queste differenze sostanziali nell’uso e l’utilizzo di quei pochi ingredienti basilari, allora dovete assolutamente assaggiare quella che a Napoli è una vera e propria istituzione, tra il sacro e il profano.

Se dovessimo pensare di passare una giornata nel capoluogo di regione campano, oltre a visitare tutte le bellezze possibili non si può evitare di passare da quelle che sono quasi dei musei: le pizzerie storiche di Napoli.

Nonostante ci piaccia molto la pizza non possiamo certo mangiare da tutti e a Napoli, oltre le pizzerie che citeremo, ci sono alcuni posti che potrebbero davvero darci delle gradite sorprese dal punto di vista culinario.

Vediamo quali sono le pizzerie più famose di Napoli.

 

Da Michele

Nel pieno centro di Napoli, dove un tempo molto antico solevano scorrere le giornate nel Regno che fu, troviamo la mitica pizzeria “Da Michele” localizzata in Via Cesare Sersale n° 1. Qui tutto è rimasto come allora, finanche gli ingredienti che utilizzano i pizzaiuoli, gli stessi genuini e basilari di 100 e più anni fa.

Si tratta di un locale molto piccolo, spartano, in cui per entrare occorrerà fare finanche la fila: un’attesa non gravosa, ma dolcissima. Una volta seduti al tavolo, ordinata la pizza, ci offriranno un vero e proprio capolavoro gastronomico tale da giustificare cotanta attesa.

Nel locale Da Michele, in ragione della storicità e del segreto tramandato da padre in figlio, non si cambia, né si cerca d’ideare pizze dai gusti stravaganti o sperimentali, finanche Gourmet. Una volta seduti al tavolo imbandito, potremo ordinare solo due tipi di pizza, quelle storiche di Napoli:

Un’offerta che, apparentemente scarna, incuriosisce vista la fila, vero? Provare per credere.

 

Sorbillo

Una delle pizzerie più conosciute e famose di Napoli in tutto il mondo è sicuramente quella della famiglia Sorbillo e del suo capostipite, il grande Gino. Da generazioni questo grande esperto dell’arte culinaria partenopea e mastro della Pizza, gestisce insieme alla sua famiglia due locali che potete trovare in Via dei Tribunali n° 32 e l’altro in Via Partenope 1.

Così come il nome della famosa sirena che, secondo la leggenda, mori scappando da Ulisse e approdò sul Golfo di Napoli dando origine a questa meravigliosa città, nella vita omonima troviamo un vero e proprio regno della pizza napoletana.

Se ci rechiamo da Sorbillo, potremo gustare anche un’altra specialità tipica del luogo: la famosissima pizza fritta napoletana. Sia nella sede storica della famiglia, sia in quella tutta nuova e rinnovata con vista meravigliosa sul lungomare, l’esperienza di mangiare una vera pizza fatta e preparata con maestria vi renderà felici e gioiosi come non siete mai stati.

 

Starita

Nata come una cantina, un’enoteca dove i clienti si sedevano a degustare e decantare i vini, Starita è un locale che punta tutto sulla convivialità. Entrando da Starita, in via Materdei n° 27, saremo come a casa e ci sentiremo accolti e quasi inondati da un’atmosfera, odori e aromi tipici della casa che abbiamo sempre sognato.

Una volta dentro i nostri sensi saranno travolti da profumi e sapori che toccano direttamente gli aspetti più primitivi del nostro essere umani. Guardare la pizza di Starita, fatta con olio tassativamente extravergine d’oliva, basilico e una meravigliosa passata di pomodoro nostrano, sarà una gioia per gli occhi, ingenerando una palpitazione per il cuore e infine, una fibrillazione per le papille gustative.

Per mangiare la pizza da Starita occorre essere pazienti quasi quanto il biblico Giobbe perché il locale, per definizione, non accetta prenotazioni. Dovremo metterci in fila e attendere: un tempo che troverete più che giustificato una volta ristorati.

 

Di Matteo

Un’altra pizzeria napoletana rinomata e conosciuta in tutto il mondo è quella di Di Matteo. Frequentata da turisti stranieri e italiani che trascorrono il loro tempo ammirando Napoli e godendo delle bellezze partenopeo, cucina e pizza comprese, la pizzeria di Di Matteo si trova in Via dei Tribunali n° 94.

Qui la pizza si fa come una volta, secondo la ricetta tradizionale e utilizzando ingredienti rigorosamente locali, di qualità. Anche le metodiche e la tecnica sono le medesime di un tempo: tassativamente la cottura della pizza avviene in forno a legna e la legna stessa è selezionata in modo da donare quella doratura ottimale al prodotto. Nulla da Di Matteo è lasciato al caso.

Si tratta di una pizzeria dove dobbiamo assolutamente recarci soprattutto se amiamo anche i fritti napoletani: Di Matteo, infatti, è una friggitoria d’eccellenza assoluta. Mentre attendiamo la nostra meravigliosa pizza, possiamo ingannare il tempo facendoci portare degli antipasti. Famosi sono gli sfizi fritti, un abbondante piatto in cui trovano posto:

Avete già l’acquolina in bocca vero?

 

Brandi

Dulcis in fundo, la Pizzeria Brandi non è certo l’ultima per nessun motivo, anzi. Se ci rechiamo dinnanzi al locale sulla Salita di Sant’Anna di Palazzo al civico numero 2, vedremo campare un cartello assolutamente ineluttabile:

Qui 100 anni fa nacque la pizza Margherita.

Se non abbiamo conoscenze storiche e siamo curiosi sulla storia di questo meraviglioso paese, saremo certamente sorpresi nel sapere che in questa pizzeria, sin dal 1780, si è creata e si continua a fare la pizza dedicata alla Regina d’Italia: Margherita.

Se ci rechiamo da Brandi, non solo entriamo in un vero e proprio portale del passato, nella storia stessa della gastronomia più conosciuta e famosa al mondo, ma avremo l’onore di pranzare o cenare con una pizza veramente regale, quella dedicata alla Regina.

Non solo. Da Brandi la pizza, oltre che storica, è buonissima. Ragione in più per farci un salto se vi trovate nel capoluogo partenopeo, tra lo splendido Golfo di Napoli e il Vesuvio sullo sfondo. Uno scenario da cartolina.

Abbiamo visto solo alcune delle pizzerie di Napoli, le più famose, quelle in cui almeno una volta nella vita si deve andare: ci sono, come detto, comunque anche altri locali dove potrete apprezzare il gusto e la sapienza culinaria partenopea.

Perché, come dice il proverbio, a Napoli piangi due volte: quando arrivi e quando te ne vai. La pizza è una di quelle cose che più ti mancherà di questa meravigliosa terra.