Il Cloud Bread è una ricetta moderna, salutare e utile soprattutto per tutti coloro che vogliono fare una dieta non rinunciando al sapore del pane e stando attenti al contempo alla linea. Il Pane senza farina ha infatti poche calorie ed è anche facile da preparare, oltre che utilizzabile per tantissime ricette.

 

Cos’è

Tornato alla ribalta delle cronache, il mestiere del fornaio è di certo uno dei più antichi, rinomati e difficili, un’arte a sé tra quelle culinarie. Il Cloud Bread, tradotto come “Pane Nuvola” proprio a causa della sua leggerezza, è un innovativo tipo di pane che vuole abbracciare le esigenze di sempre più persone attente al fitness, alla salute ed al livello glicemico (il pane, come sappiamo, è ricco di glucidi). Questo perché si prepara senza utilizzare la farina.

Proprio il mancato utilizzo della farina, non solo lo rende più leggero ed utilizzabile in moltissime diete, ma risponde alle esigenze di quelle persone che hanno intolleranze alimentari oppure vere e proprie allergie, come la conosciuta celiachia: grazie al Cloud Bread, anche questi potranno assaporare il dolce profumo ed il fragrante sapore di un pane appena sfornato.

Per chi vuole dimagrire o ci tiene alla linea e non vuole rovinare il lavoro svolto in palestra e per chi ha allergie o intolleranze, la ricetta standard di questo pane è assolutamente un toccasana: leggero e salutare, da provare.

 

Gli Ingredienti

Oltre che leggero e salutare, preparare questo pane è anche molto semplice e non servono ingredienti particolarmente difficili da reperire. Il Cloud Bread, come anticipato, tassativamente esclude l’utilizzo di farine o farinacei fari, siano essi 00 oppure in formato integrale.

Gli ingredienti della ricetta base del Pane Nuvola sono tre:

Questi tre ingredienti alimentari, se mixati con sapienza ed un pizzico di sano spirito culinario, bastano per creare un surrogato del pane che, in realtà, è proprio un alimento a sé stante: buono, leggero e salutare.

La ricetta per preparare circa 15 Panini Nuvole è relativamente semplice. Occorre procurarsi gli elementi sopra riportati secondo queste grammature:

 

Ricetta

Oltre agli ingredienti descritti in precedenza, occorre procurarsi tassativamente gli strumenti idonei per la preparazione: in linea di massima servono le fruste elettriche ed un forno, preferibilmente ventilato.

Una volta approntati ingredienti e gli strumenti adatti, procediamo in questa maniera:

 

Calorie, Nutrienti e Controindicazioni

Il Cloud Bread è un pane molto leggero, come detto, dalle poche calorie, ma ricco anche di altri nutrienti molto interessanti dal punto di vista salutistico.

Ecco i valori nutrizionali del Pane Nuvola per 100 grammi:

Questo pane non ha glutine e per questo è indicato anche per i celiaci, ma contiene comunque una sostanza che può essere controindicata per altri soggetti: il lattosio. Nel formaggio spalmabile standard è presente questo nutriente, ma possiamo ovviare a questo problema scegliendo un pari formaggio che sia senza lattosio.

Tra le controindicazioni più importanti, c’è quella relativa ai soggetti che soffrono di colesterolo alto, ossia ipercolesterolemia. Vista la presenza di uova, formaggio ed altri elementi con alto grado di colesterolo, l’utilizzo di questo Pane Nuvola è sconsigliato a chi ha queste problematiche.

 

Abbinamenti

Il Cloud Bread può essere mangiato come surrogato del pane oppure può svolgere la funzione di accompagnamento a taglieri di salumi, affettati e, perchè no, secondi piatti elaborati.

Tra le ricette che sempre più spesso utilizzano questo innovativo pane, ci sono molti abbinamenti alla carne che caratterizzano i tipici panini farciti con hamburger di manzo, insalata e salse.

Oltre agli abbinamenti con i piatti salati, è possibile utilizzare il Pane Nuvola anche per le ricette di dolci: spesso si trova utilizzato come base sulle quali andranno spalmate marmellate (magari fatte in casa), ovvero miele oppure creme al cioccolato ovvero alla nocciola che tanto piacciono anche ai bambini. Per il resto, spazio alla fantasia.