Le Nuove Tecnologie per l’Allestimento Fieristico

In un’epoca nella quale tutto si muove e si fa in rete, si tende a sottovalutare l’importanza del contatto diretto con il pubblico. Partecipare ad una manifestazione di settore con allestimenti fieristici adatti a rappresentarci, è sempre il modo migliore per aumentare i propri contatti, sia a livello di clientela che per ciò che riguarda i fornitori.

 

La scelta

La scelta della fiera è molto importante, meglio rivolgere l’attenzione, quando possibile, a fiere specifiche che riguardano il tuo settore di produzione; se, ad esempio, hai un’attività di antiquariato il “Mercante in Fiera”, che si svolge a Parma ogni anno, sarà sicuramente la scelta più appropriata, se invece hai a che fare con il mondo marittimo meglio puntare sul “Salone Nautico” di Genova. Le fiere specializzate in un determinato argomento raccolgono tutti gli appassionati d’Europa in quel ramo ed avrai, quindi, più modo di farti conoscere ed apprezzare.

Una volta scelta la fiera si passerà all’organizzazione, non sottovalutarla, meglio cominciare 10/12 mesi prima dell’evento per essere certo di non arrivare impreparato.

 

Organizzazione generale

A questo punto dovrai informarti con l’Ente che organizza la fiera, farti inviare i moduli d’iscrizione e fare una ricerca, magari sul sito internet, dei risultati e dei partecipanti alle precedenti edizioni.

Crea un elenco dei prodotti che intendi presentare, ti servirà per calcolare lo spazio di cui avrai bisogno e, quindi, la grandezza dello stand. Sapere con precisione cosa hai intenzione di proporre al tuo pubblico è il primo passo per un corretto allestimento dello stand.

Stima i costi e crea un budget, dovrai essere perfettamente organizzato. Allestimenti fieristici e prodotti a parte, dovrai stimare i costi di eventuali Hostess, del personale che dovrai utilizzare ed il costo dei suoi spostamenti, del pernottamento e dei pasti (se non hai abbastanza personale in azienda dovrai assumerne ), del trasporto delle merci, della linea telefonica e della connessione internet, della pubblicizzazione dell’evento ( manifesti, brochure, biglietti da visita, eventuali gadget etc. ).

 

L’allestimento fieristico

Per prima cosa dovrai occuparti degli stand fieristici, lo stand è ciò che ti rappresenta e deve essere ben organizzato ed accogliente, meglio puntare su una cosa piccola piuttosto che su una grande che si rivelerà spoglia e quindi fredda. La prima impressione è quella che conta e ciò che attirerà i clienti.

Parola d’ordine: Stupire. Tra i tanti partecipanti che presentano prodotti simili ai tuoi, quel che devi fare è riuscire a rubare l’attenzione. Gli stand espositivi hanno il compito di aiutarti, per questo sempre meglio puntare su stand personalizzati che raccontino qualcosa di te e della tua azienda. Rivolgiti a ditte specializzate che possano seguirti e consigliarti in caso di necessità sia sulla scelta che sulla costruzione.

Queste potranno occuparsi anche del Marketing Fieristico creando una frase breve e d’effetto che possa incuriosire e che andrà scritta in bella vista e metteranno a tua disposizione la loro esperienza per la realizzazione di uno stand fieristico innovativo che seguiranno dalla fase di progettazione a quella di montaggio.

Tutto deve essere originale, fantasioso, colorato e capace di trattenere le persone più tempo possibile ma, soprattutto, l’allestimento dello stand deve parlare dei tuoi prodotti. Design e messaggio vanno di pari passo, entrambi hanno l’obbiettivo di sedurre, incantare il visitatore che, in una frazione di secondo, con un solo sguardo distratto, devono scegliere di conoscere te tra tante proposte simili alla tua.

 

Gli stand in fiera

Soffermiamoci un momento sulle caratteristiche che lo stand fieristico deve avere.

Innanzi tutto la struttura, per questo consiglio di rivolgerti ad allestitori fieristici esperti, deve essere robusta, stabile, perfettamente assemblata e senza falle che potrebbero causarne il cedimento.

Pensa poi bene al colore, uno stand bianco non è consigliabile, troppo anonimo. Scegli due, al massimo tre colori che rispecchino aspetti dei tuoi prodotti ma non di più o rischierai di confondere anziché attirare (ad esempio, produci prodotti biologici? Puoi puntare sul verde che richiama la natura, sul giallo del sole o sull’azzurro cielo).

Non limitarti ai colori, aggiungi qualcosa che stuzzichi altri sensi oltre quello della vista, una canzone particolare o, magari, una fragranza (vendi biscotti? Cucina e offri un assaggio).

Fatti ricordare, regala un piccolo gadget a chi verrà a trovarti, qualcosa di particolare che farà si che si ricordino di te.

Non dimenticare la luce, giocaci, che siano luci colorate, calde o fredde la cosa che conta è che il punto più importante del tuo stand sia molto ben illuminato.

 

Gli aiutanti

 

Che appartengano alla tua azienda o che arrivino dall’esterno solo per aiutarti nell’occasione, gli aiutanti hanno due compiti fondamentali da svolgere: attirare e dare informazioni. Se devi assumere qualcuno appositamente per l’occasione, scegli persone affascinanti e di bella presenza, anche l’occhio vuole la sua parte. Fai in modo che Hostess o Steward siano vestiti in ugual modo, magari crea una sorta di divisa che riprenda i colori del tuo stand fieristico o della tua azienda, personalizzare delle magliette è cosa economica e molto efficace.

Prepara i tuoi aiutanti, non c’è nulla di più antipatico del chiedere informazioni a chi non sa risponderti, rischieresti di spegnere la curiosità del tuo potenziale cliente e, quindi, di annullare tutta la fatica fatta fino a quel momento.